Collegamenti sponsorizzati

Sicurezza uffici

Sicurezza lavoro negli uffici

Sicurezza lavoro negli uffici
Collegamenti sponsorizzati
La sicurezza del lavoro negli uffici in molte situazioni non viene tenuta nel giusto conto, infatti molti  ritengono che questa attività non presenti pericoli per i lavoratori e quindi non rappresenti per questi rischi significativi, la realtà ci dice il contrario, così ci troviamo ad avere un numero di infortuni e malattie professionali di una certa consistenza. Ci occupiamo in questo articolo dei rischi presenti quotidianamente negli uffici, dandovi dei piccoli e semplici suggerimenti, ed indichiamo alcuni link di aziende che operano per l’ottimizzazione della sicurezza uffici.
Sicurezza del lavoro uffici
Una buona gestione della sicurezza lavoro uffici permette di evitare o mitigare gli infortuni e le malattie professionali in questa attività, quindi i datori di lavoro devono tendere al benessere psicofisico dei lavoratori che operano nei loro uffici; per raggiungere questo obiettivo dobbiamo “in primis” costruire una buona sicurezza lavoro ufficio che appresso vediamo. Gli ambienti di lavoro uffici sono i luoghi di lavoro al chiuso compresi depositi, magazzini, archivi, locali tecnici, e altro; che debbono rispondere ai requisiti minimi di abitabilità dettati dalle norme emanate dal comune di appartenenza (superficie, cubatura, altezza, ecc.) per garantire idonei standard ambientali. I rischi rilevanti da valutare nella sicurezza uffici sono quelli per: l’emergenza, i videoterminali, le situazioni microclimatiche, l’illuminazione, lo stress da lavoro correlato, l’ordine e pulizia dei materiali delle macchine/attrezzature presenti nel luogo di lavoro, il fumo passivo/divieto di fumo. La principale norma di riferimento per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro è il D.lgs.81/08.

Sicurezza del lavoro uffici -
Gli incidenti che si verificano con maggiore frequenza
Si riscontrano dalle banche dati di aziende e dell’Inail una serie di incidenti che sono tra i più frequenti nello svolgimento del lavoro negli uffici:
a)   Caduta di materiale dall’alto che è stato disposto in modo disordinato e irrazionale sugli  armadi o sulle mensole;
b)   Caduta delle mensole per eccessivo carico o per cattivo fissaggio;
c)   Cadute per errato utilizzo di sedie (in particolare quelle munite di rotelle) o dei ripiani delle scaffalature;
d)   Cadute per urti/inciampi contro attrezzature posizionate vie di circolazione/passaggio o per scivolamento sul pavimento sdrucciolevole;
e)   Urti contro le ante degli armadi,  dei cassetti delle scrivanie e degli schedari, che vengono lasciati aperti;
f)   Rovesciamento di scaffalature non opportunamente fissate al muro o di schedari non provvisti di dispositivi che impediscano la contemporanea apertura di più cassetti.

Sicurezza lavoro uffici -
Link di riferimento
Vi segnaliamo alcuni siti rilevanti che danno indicazioni per la “sicurezza uffici”, e per un  approfondimento in materia di sicurezza negli uffici; CSAO che tratta in maniera esauriente la sicurezza lavoro ufficio anche con disegni applicativi; Università degli Studi di Pavia per la sicurezza del lavoro nelle attività d’ufficio presenta un sito  di facile navigazione e completo della trattazione di tutti i rischi uffici. 

Sicurezza del lavoro uffici -
Situazioni di emergenza
Il rischio legato all’emergenza per la sicurezza lavoro ufficio (incendi, cedimento strutturale degli edifici, terremoto, attentati e allagamenti) è quello che mette di più a rischio i lavoratori in particolare nei grandi edifici multipiano, dove il numero delle persone presenti è molto alto e quindi in caso di evacuazione repentina può esserci pericolo per la vita degli stessi operatori e degli eventuali visitatori. Il datore di lavoro, secondo la vigente normativa, deve predisporre apposito piano di emergenza/evacuazione per far sì che il maggior numero possibile di lavoratori e/o visitatori si ponga in salvo in caso di emergenza; esiste, inoltre, l’obbligo di esporre apposite planimetrie corredate da cartellonistica per l’emergenza indicando il percorso di fuga e le modalità di evacuazione; debbono poi essere formati gli addetti all’emergenza, che sono lavoratori, individuati dal datore di lavoro, che agevolano nell’evacuazione gli altri lavoratori in questi particolari casi.

Sicurezza del lavoro uffici -
Quale microclima?
Si evidenziano spesso situazioni climatiche non ottimali per la sicurezza lavoro negli uffici che non sempre corrispondono al benessere degli operatori stessi ma a volte sono legate alla natura e tipologia dei luoghi, degli edifici e dei locali in cui vengono svolte le attività; ad esempio ci si trova di fronte a:
1)   impianti di climatizzazione che non vengono mantenuti a dovere, vedi la taratura non ottimale della temperatura, della velocità e dell’umidità dell’aria;
2)   presenza di correnti d’aria;
3)   mancato rinnovo dell’aria nei locali.
E' bene che le condizioni microclimatiche siano controllate tramite un impianto di condizionamento che assicuri situazioni di benessere sia in estate che in inverno rispettando di massima i seguenti parametri:
-  la temperatura in estate non deve essere inferiore a quella esterna di oltre 7 °C; nelle altre stagioni, deve essere compresa tra 18 e 20 °C;
-  l'umidità va mantenuta fra il 40 e il 60% in estate e fra il 40 e il 50°/o nelle altre stagioni (l'aria troppo secca favorisce l'irritazione delle mucose congiuntivali e dell'apparato respiratorio);
-  la velocità dell'aria deve essere inferiore a 0,15 m/sec;
-  il ricambio dell'aria deve garantire almeno 32 mc a persona ogni ora.
E’ consigliabile effettuare una verifica dei regolamenti d'igiene comunali che danno utili indicazioni per quanto riguarda il benessere climatico degli operatori negli uffici.

Sicurezza lavoro uffici -
Illuminazione
Il posto di lavoro deve essere correttamente illuminato quando si utilizza il videoterminale (VDT), preferibilmente con luce naturale, altrimenti con quella artificiale o con entrambe. Se la luce proveniente dalle finestre non è ottimale si può regolarne l’intensità schermandole opportunamente con tende e/o pellicole, lo schermo del VDT deve essere posto in modo che le finestre siano laterali allo stesso. L’operatore deve assumere una corretta posizione del busto di fronte al monitor in modo tale che la distanza occhi-schermo sia di circa 50÷70 cm. Il miglior comfort visivo si raggiunge con illuminamenti non eccessivi e con fonti luminose poste al di fuori del campo visivo e che non si discostino, per intensità, in misura rilevante da quelle degli oggetti e superfici presenti nelle immediate vicinanze, in modo tale da evitare forti contrasti; si deve verificare, inoltre, che non vi siano riflessi fastidiosi sullo schermo regolando l’orientamento dello stesso rispetto alle fonti di luce.
Nell’illuminazione i valori ottimali di intensità luminosa, consigliati per sicurezza lavoro in attività d’ufficio sono i seguenti:
•    300÷400 Lux se si lavora in un ufficio tradizionale;
•    500 Lux se si lavora  in ufficio in cui si disegna sia in maniera tradizionale sia sul PC;
•    200 Lux  in caso di lavoro di tipo prevalentemente colloquiale, in ufficio con VDT;
•    400 Lux in caso di lavoro che prevede in prevalenza digitazione, in ufficio con VDT.

Sicurezza lavoro uffici -
Il fumo passivo e il divieto di fumo                                                               
Il “fumo passivo” è l'inalazione involontaria da parte di non fumatori di sostanze provenienti dal fumo derivante dalla combustione del tabacco; è un fattore di rischio cancerogeno provato e si considera fattore di rischio lavorativo qualora sia presente nei luoghi di lavoro. Il divieto di fumo è obbligatorio nei locali chiusi come previsto dalla legge 11 novembre 1975 n. 584 e successivadel 16 gennaio 2003 n.3 (anche per scale, ballatoi, servizi, spogliatoi, mense, luoghi di ristoro, bar, ecc.) ed è obbligatorio esporre apposita cartellonistica in cui sia anche indicato, oltre al divieto ed ai riferimenti normativi, chi è preposto alla vigilanza e gli importi di eventuali sanzioni, per non esporre i non fumatori al rischio di fumo passivo. La misura della sanzione e’ raddoppiata qualora la violazione sia commessa in presenza di donna in evidente stato di gravidanza o di lattanti o di bambini fino a 12 anni.

Sicurezza lavoro uffici - P
avimenti e vie di circolazione
Può apparire banale ma per evitare infortuni ed avere una corretta gestione della sicurezza lavoro in ufficio i pavimenti non debbono presentare aperture, sconnessioni od ostacoli e non devono essere attraversati da cavi o prolunghe elettriche che possono causare inciampi. Le vie di circolazione interne debbono sempre essere sgombre da materiali, arredi ed attrezzature, per consentire l’esodo in caso di emergenza ed agevolare lo spostamento dei lavoratori. In molte aziende "oltre il 25% degli infortuni è rappresentato da scivolamenti o cadute". E' possibile ridurre questo rischio prestando maggiore attenzione alla cura e alla manutenzione della pavimentazione nell'azienda. I principali pericoli sono rappresentati da: scalini, soglie e ostacoli vari - scale e pavimenti lisci e/o scivolosi - pavimenti irregolari e/o danneggiati.

Sicurezza lavoro uffici - O
rdine e pulizia
Osservare l’ordine e mantenere la pulizia dei luoghi di lavoro nell’attività d’ufficio, oltre a facilitare il lavoro ordinario, può evitare infortuni ed aumentare la sicurezza sul lavoro in ufficio; ad esempio si trovano spesso sugli armadi faldoni, carteggi ed apparecchiature tecnologiche in disuso (computer, stampanti, fax, e altro)  che oltre ad essere ricettacoli di polvere possono divenire causa d’infortunio per la possibile caduta addosso al lavoratore. 

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Sicurezza luoghi di lavoro

La sicurezza luoghi di lavoro è una delle tematiche più rilevanti nelle ...

Sicurezza lavoro

La sicurezza nei luoghi di lavoro deve essere tutelata dal datore di lavoro con ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Dati societari art. 42 Legge 88/2009
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta