Collegamenti sponsorizzati

Rimozione eternit

Incentivi regione Umbria per sostituire l'eternit col fotovoltaico

Incentivi regione Umbria per sostituire l'eternit col fotovoltaico
Collegamenti sponsorizzati
Segnaliamo una buona iniziativa della Regione Umbria relativa all’erogazione di contributi riservata alle imprese dei settori non agricoli per agevolare la bonifica eternit/amianto nelle coperture di edifici o capannoni industriali sostituendole con impianti fotovoltaici. Questa è una importante proposta a livello regionale per la tutela ambientale in grado di dare una spinta per affrontare in modo efficace la problematica relative alla rimozione amianto e nel contempo per agevolare la produzione di energia da fonti rinnovabili che non danneggiano in alcun modo  l'ambiente.
Rimozione eternit: Aziende che possono richiedere i contributi
Dal 20 febbraio 2012 è possibile presentare le domande di finanziamento relative al bando di attuazione delle “Attività I.a4 e III.a3 del POR FESR 2007-2013″, bando con cui la Regione Umbria ha stanziato 6 milioni di euro per sostenere le imprese extraagricole che si facciano carico di sostituire le coperture in amianto con impianti fotovoltaici. L’accesso a queste agevolazioni è riservato alle grandi, medie e piccole imprese (escluse quelle agricole) classificate secondo i limiti dimensionali di cui all’allegato “C” del Decreto MAP del 18 aprile 2005, e che siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) iscrizione al registro delle imprese presso la Camera di Commercio territorialmente competente;
b) sede operativa nel territorio regionale e con codice principale di attività ATECO 2007 riferito ai seguenti settori:
♦ C - attività manifatturiere (escluse le attività di trasformazione dei prodotti agricoli di cui all’Allegato I del Trattato UE dove il prodotto ottenuto dalla trasformazione rimane tale);
♦ F - costruzioni;
♦ G - commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli;
♦ H - trasporto e magazzinaggio.

Rimozione eternit: Tipologia d’intervento
Sono tre i pacchetti di intervento ammissibili a contributo, vediamo quali.
1) pacchetto amianto-fotovoltaico su edificio 5 < kWp < 20. In tale ambito, viene incentivata:
- rimozione copertura contenente amianto;
- realizzazione nuova copertura con strato coibente di resistenza termica R almeno pari a 4,5 m²K/W;
- realizzazione impianto fotovoltaico sulla copertura dell’edificio ai sensi del titolo II del DM 5 maggio 2011 “IV conto energia” con potenza compresa fra 5 e 20 kWp.
2) pacchetto amianto-fotovoltaico integrato con caratteristiche innovative 5 < kWp < 100. Viene finanziata:
- rimozione copertura contenente amianto;
- realizzazione nuova copertura con strato coibente di resistenza termica R almeno pari a 4,5 m²K/W;
- realizzazione impianto fotovoltaico architettonicamente integrato sull’edificio con caratteristiche innovative, ai sensi del titolo III del DM 5 maggio 2011 “IV conto energia” con potenza massima ammissibile compresa fra 5 e 100 kWp, inteso anche come porzione di impianto di maggiore potenza e dimensione.
3) pacchetto amianto. É ammessa la rimozione della copertura contenente amianto e realizzazione nuova copertura con strato coibente di resistenza termica R almeno pari a 4,5 m²K/W. L’intervento deve essere abbinato alla realizzazione di un impianto fotovoltaico, ai sensi del titolo II del DM 5 maggio 2011 “IV conto energia”, con potenza superiore a 20 kWp. (con le spese per l'installazione e messa in esercizio dell'impianto fotovoltaico totalmente a carico dell'impresa, senza alcun contributo regionale).

Rimozione eternit: Voci di spesa
Le voci di spesa ammesse per la contribuzione sono quelle relative a:
•   progettazione e direzione lavori, eseguita e fatturata da tecnico iscritto ad albo professionale o da altro soggetto abilitato, fino ad un massimo di 10.000 euro e comunque non superiore al 5% del costo dell’investimento;
•   acquisto, istallazione e connessione dell’impianto fotovoltaico;
•   opere edili, esclusivamente finalizzate alla rimozione, smaltimento e ripristino della copertura.

Rimozione eternit: Tipologie e misura delle agevolazioni
Gli aiuti alle imprese saranno concessi in applicazione del Regolamento (CE) n. 1998/2006 relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d’importanza minore (de minimis) secondo le seguenti percentuali in funzione della dimensione delle imprese beneficiarie:
♦ grandi imprese: 20% della spesa ammissibile;
♦ medie imprese: 25% della spesa ammissibile;
♦ piccole imprese: 30% della spesa ammissibile.
Le domande si devono inviare in forma telematica alla regione Umbria fino al raggiungimento di un ammontare pari al 130% delle risorse disponibili
La concessione di tali aiuti è subordinata al rilascio di apposita dichiarazione da parte del legale rappresentante dell’impresa dalla quale risultino gli aiuti a titolo “de minimis” di cui ha già beneficiato nel triennio 2010-2012 con la formale assunzione al rispetto del limite di cumulo di € 200.000,00 nel rispetto di quanto disposto dal Regolamento n.1998/2006; il precedente limite è ridotto ad € 100.000,00 per le imprese aventi codice ATECO 2007 H 4941 (trasporto merci su strada).

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Sicurezza Ambientale

La "sicurezza ambientale" è indispensabile per evitare inquinamenti o ...

Impianti fotovoltaici

Installare impianti fotovoltaici, sia connessi alla rete elettrica esterna sia ...

Smaltimento amianto

Siete interessati allo smaltimento amianto presente nei luoghi dove si svolgono ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Dati societari art. 42 Legge 88/2009
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta