Collegamenti sponsorizzati

Riciclaggio alluminio

Benefici dal riciclaggio alluminio

Benefici dal riciclaggio alluminio
Collegamenti sponsorizzati
Il “riciclaggio alluminio” riveste una notevole importanza nella corretta gestione dello smaltimento dei rifiuti e aiuta a tutelare l’ambiente. L'alluminio per le sue ottime caratteristiche e proprietà viene utilizzato in numerosi settori industriali fornendo ottimi prodotti in particolare per l’alta tecnologia. Vediamo come si deve effettuare il riciclaggio alluminio e segnaliamo i siti web di consorzi e associazioni che se ne interessano.
Riciclaggio alluminio: Particolarità del materiale
L'alluminio è il terzo elemento più abbondante sulla crosta terrestre (circa l’8%) e viene subito dopo l’ossigeno e il silicio. L’alluminio è presente sul mercato dalla fine del XIX secolo ed è un metallo che si ricava dalla bauxite e il suo processo di estrazione abbisogna di un forte supporto di energia elettrica e di alcune altre materie prime (per produrre un kg di alluminio necessitano 2 kg di allumina e 4 kg di bauxite). Si stima che la bauxite ci può garantire un approvvigionamento per più di un millennio. Ogni anno nel mondo si producono circa 35 milioni di tonnellate di alluminio primario. Riciclare alluminio ci permette di avere disposizione una quantità sempre più grande di questo materiale che possiede ottime caratteristiche di leggerezza, malleabilità, resistenza all’ossidazione e riciclabilità, e assume un considerevole funzione nel progresso tecnologica per queste notevoli caratteristiche; viene in particolare adoperato nei seguenti campi produttivi: aeronautico, aerospaziale, automobilistico, edilizio, alimentare, arredamento, elettrico, elettronico, imballaggio, medico e altri; è anche usato in ambito domestico pentole, lattine (basta pensare che in Italia vi è un consumo di lattine superiore al miliardo e mezzo di unità), bombolette spray per la barba e per prodotti nebulizzati e altro. L’alluminio è in grado di sostituirsi a diversi metalli utilizzati in tempi passati, in particolare all’acciaio nei cui confronti vanta maggiore leggerezza, resistenza all’ossidazione e un livello igienico nettamente superiore. Notevoli benefici si possono avere facendo il riciclaggio alluminio per il suo lungo periodo di vita e per il fatto che per ottenere l’alluminio riciclato occorre spendere solo il 5% dell’energia richiesta per la produzione dalla materia prima (per l’estrazione di 1kg di alluminio dalla bauxite servono14 kWh, mentre per ottenere 1 kg di alluminio da quello usato servono solo 0,7 kWh di energia) il che ci consente di diminuire del 95% le emissione di gas serra. L’Italia è nelle primissime posizioni mondiali per il le quantità di alluminio riciclato e una notevole quantità dei nostri lingotti di alluminio riciclato vengono acquistati da aziende automobilistiche tedesche per realizzare componenti per i loro modelli. Il suo utilizzo al posto del rame è un a buona soluzione per combattere i continui furti di rame dalle linee elettriche dei treni e metropolitane, dalle reti e cabine di distribuzione dell’energia elettrica (con conseguenze facilmente immaginabile per i trasporti e per la fornitura di energia elettrica), l’alluminio può sostituire completamente il rame e visto il suo più basso costo non è molto ricercato da chi ne vuole fare commercio illegale.

Riciclaggio alluminio: Caratteristiche del materiale
L’alluminio è un materiale che si presta a numerose applicazioni e possibilità di riutilizzo, grazie alle sue caratteristiche che vediamo in dettaglio:
resistenza alla corrosione (il suo ossido superficiale resiste alla corrosione atmosferica)
riciclabilità totale con bassa spesa energetica,
leggerezza (pesa un terzo rispetto all’acciaio),
resistenza agli urti e alla corrosione,
non è tossico,
non cambia il gusto e il colore degli alimenti,
sicurezza igienica (difende dalla luce, dall'aria, dall'umidità, dagli odori e dai microrganismi),
non è magnetico (presente in televisioni, radio, radar e stereo) ,
elevata conducibilità termica,
altissima conducibilità elettrica (presente in conduttori ad alto voltaggio, filettature delle lampadine …),
malleabilità, duttilità, lavorabilità,
versatilità (è presente in molte leghe metalliche sia rigide che elastiche),
lunghissima durata.

Riciclaggio alluminio: Siti di particolare rilievo
Segnaliamo i link di consorzi e associazioni che si occupano del riciclaggio alluminio e che sono tra i più rilevanti in questo campo. Consorzio Imballaggi Alluminio è un consorzio che non ha scopi di lucro e che ha la funzione di portavoce rispetto all’impegno assunto dai produttori di alluminio e dai produttori e utilizzatori di imballaggi in alluminio, per trovare soluzioni atte a ridurre e recuperare gli imballaggi, così da legare le esigenze di mercato con quelle di salvaguardia ambientale. Uno dei suoi principali obiettivi è quello di assicurare il recupero degli imballaggi in alluminio provenienti dalla raccolta differenziata effettuata dai comuni (con il suo contributo si sono superati gli obiettivi previsti dalla comunità europea). European Aluminium è un’associazione europea dell’alluminio che si propone di svolgere una funzione di stimolo verso le autorità europee per una più vasta politica delle grandi società che si occupano di alluminio atta a promuovere e ottimizzare il contributo che può dare questo metallo in Europa ponendosi anche lo scopo della sostenibilità ambientale. Gestione-Rifiuti.it è un portale che si occupa dei rifiuti a tutto tondo e si pone l’obiettivo di facilitare il contatto diretto tra i produttori di rifiuti e il sistema di recupero e smaltitori finali, contenedo i costi di smaltimento. Si occupa anche dello smaltimento e del riciclo dell’alluminio. La sua sede è a Caronno P.lla in provincia di Varese. Sito della International Aluminium Institute (IAI), istituto che ha la funzione di collegamento nel mondo dell'industria dell'alluminio, e i cui membri rappresentano l'80% della produzione mondiale di alluminio; inoltre si pone come forum mondiale dei produttori di alluminio e allumina per lo sviluppo e l’utilizzo di questo materiale competitivo e dal valore unico. La sua sede è a Londra.

Riciclaggio alluminio: Modalità per effettuarlo
Riciclare alluminio è molto vantaggioso dal punto di vista economico e ci permette di salvaguardare fattivamente l’ambiente anche perché questa rimarchevole quantità di rifiuti non viene avviata in discarica o agli inceneritori. L’alluminio riciclato proviene per la maggior parte dalla raccolta differenziata dei rifiuti urbani e in particolare coinvolge gli imballaggi (lattine per bevande, scatole per alimenti, bombolette spray, chiusure per bottiglie e vasi, tubetti, vaschette, fogli sottili …); inoltre vengono utilizzati anche scarti e residui di lavorazione dell’alluminio. Il tipo di raccolta differenziata per il “recupero alluminio” può essere "multimateriale" (fatta insieme a vetro e plastica) o "mono materiale" (soltanto alluminio). Dopo la raccolta il rifiuto viene avviato in impianti di separazione e primo trattamento in cui viene separato da materiale ferroso, dalle plastiche, dal vetro e da altro, quindi quanto rimane è pressato in balle e inviato in fonderia; qui, subisce un controllo sulla qualità del materiale, e viene pretrattato ad una temperatura di circa 500° (in questa fase vengono rimosse vernici o altre sostanze incompatibili), in seguito viene effettuata la fusione in forno a circa 800°, in modo da ottenere alluminio liquido che viene convertito in lingotto. L'alluminio riciclato ha proprietà e caratteristiche sostanzialmente comparabili con quello di partenza, e trova un nuovo impiego nell’edilizia, in imballaggi, nei trasporti, in oggetti domestici.

Riciclaggio alluminio: Sapete che...

- Con 800 lattine si realizza una bicicletta completa di accessori
- Sono necessarie 130 lattine per fabbricare un monopattino
- Occorrono 150 lattine per fare una bicicletta da gara
- Ci vogliono 640 lattine per realizzare un cerchione per automobile
- Ci vogliono 37 lattine per realizzare una caffettiera (tutte quelle prodotte in Italia sono in alluminio riciclato)
- Con 3 lattine si fanno un paio di occhiali
- Nella produzione delle moderne automobili occorrono 70 kg di alluminio rispetto ai 40kg di mezzo secolo fa.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Raccolta differenziata

Si definisce "Raccolta differenziata" il sistema di raccolta rifiuti solidi ...

Riciclaggio

Il riciclaggio dei rifiuti è una risposta intelligente di smaltimento dei ...

Rifiuti

I rifiuti sono spesso un problema che affligge i cittadini e i loro governi, ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Dati societari art. 42 Legge 88/2009
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta